"Scivolano maestosi, su praterie verdeggianti e attraverso foreste di giada. In banchi lucenti, danzano ai ritmi della vita, portando pace e meraviglia a tutti coloro che osservano. Dentro questo scenario acquatico, c'è un mondo".

Impossibile rimanere indifferenti alla travolgente bellezza di un acquario naturale. Subito si è avvolti dal senso di calma e pace che trasmette. Scaturisce il desiderio di replicare, tra i vetri di una vasca, la meraviglia della natura. Questi sono i miei tentativi...


19 marzo 2010

"Red Cherry's riverbank" (20 l.) - Update

Sostituito la Rotala rotundifolia sullo sfondo con Micranthemum ombrosum, nel tentativo di rendere la vaschetta più luminosa e ordinata.

12 commenti:

  1. Very cool, but the stone alone is calling too much attention.
    Best Regards

    RispondiElimina
  2. Thanks Fabian, regarding the stone I'm planning to let the HC grown arund it much more.
    Ciao

    RispondiElimina
  3. Thank you, I'm glad you like them.
    Cheers

    RispondiElimina
  4. Complimenti, questo piccolo acquario è un vero capolavoro. Oggi sono stato 2 ore a guardare tutti i più piccoli particolari.

    Enrico posso farti una domanda? Io sto cercando dei legni simili a questi che hai usato tu, delle stesse dimensioni direi, perchè anche io devo allestire un 25x25x30h ma proprio non li trovo.
    Tu dove li hai presi?
    Grazie e complimenti ancora! :D

    RispondiElimina
  5. Sono i rametti più sottili di un blocco più grosso di legno tipo Branch Wood. Li ho segati e ricomposti. Li ho presi in un negozio della zona.
    Ciao

    RispondiElimina
  6. Ciao Enrico!Innanzitutto complimenti per tutti i tuoi magnifici loyout,tieni alta la bandiera italiana!

    Poi volevo chiederti un'informazione...questo loyout "Riverbank" mi ha molto incuriosito anche perché hai scritto che non hai usato co2,la mia domanda è questa,non hai usato la co2 solo all'inizio ma poi hai dovuto inserirla??come si sono comportate le piante in assenza di co2??che protocollo di fertilizzazione hai adottato?

    Scusami per le tante domante,ti ringrazio in anticipo!

    RispondiElimina
  7. Grazie del commento, Marco.
    Non ho mai adottato e tuttora non adotto CO2, utilizzo il protocollo Dennerle fornito col cubetto (2 gocce al giono) e integro il carbonio organico con l'Excel. Poiché le riproduzioni di caridine si susseguono freneticamente, cerco di curare di più il loro benessere, ma anche il layout è rimasto x ora immutato

    RispondiElimina
  8. Caro Enrico,ripeto i complimenti perché sono meritati!

    Sto per allestire una nuova vasca e mi sto ispirando alla tua...è la mia prima vasca quindi scusami se le domande ti risulteranno banali!
    Hai detto che fertilizzi 2 gocce al gg con protocollo dennerle...fertilizzi dall'inizio in questo modo oppure inizialmente fertilizzavi con più gocce?Lexcel quando lo usi?
    Se cambiassi protocollo magari utilizzando la linea completa easy life va bene uguale?
    E infine Enrico è possibile fare un prato di Echinodorus Tenellus oppure di Parvula Cup senza co2 in un acquario di 30 litri??(ho una pl da 2o watt)

    Scusa le tantissime domande!Perdonami.Saluti

    RispondiElimina
  9. Non conosco la linea Easylife non saprei dire.
    L'exel lo doso quotidianamente. Tieni presente che questo è un caridinaio non un plantacquario. Se certe piante non crescono non è importante. In questo caso le cardine hanno la precedenza.

    RispondiElimina